blog la sassellese

Vinci al volo: soggiorno in Alto Adige e volo in mongolfiera

sassellese vinci al volo concorso alto adige mongolfiera

Continua il grande concorso: con Sassellese potrete vincere un fantastico soggiorno in Alto Adige e un volo in mongolfiera

Una vacanza in Alto Adige è tutta da vivere, e grazie al concorso a premi “Vinci al volo” presto voi potreste esserne i protagonisti. Sassellese mette in palio un soggiorno per due persone in Alto Adige in una splendida location all’interno di un luogo leggendario, dove la bellezza unica delle imponenti cime dolomitiche, patrimonio mondiale dell’UNESCO, si unisce a una terra in cui la cultura è vita e si manifesta nelle specialità enogastronomiche, nella cultura e nello sport.
Attività sportive tipicamente invernali, come lo sci, in particolare il gran fondo, sono protagoniste nelle valli altoatesine. Oggi in voga parapendio e nordic walking, con numerosi sentieri tracciati tra le tre cime. Per muoversi la mountain bike non passa mai di moda, ma perché non approfittare anche di una vista dall’alto?
Sassellese vi regala anche un giro in mongolfiera per due persone, un’emozionante esperienza per osservare la bellezza delle Dolomiti e dei suoi paesaggi circostanti.

sassellese vinci al volo concorso alto adige mongolfiera

Dobbiaco

Protagonista del premio in palio è un soggiorno nel paese di Dobbiaco, nell’area dolomitica delle Tre Cime, apprezzata località turistica e di cura.
Gustav Mahler apprezzò e godette della bellezza di Dobbiaco. Il compositore, dal 1908 al 1910, trascorse qui le sue estati. Ancora oggi le settimane musicali sono un omaggio al grande compositore e rappresentano un evento di fama internazionale.
Altre manifestazioni tradizionali di rilievo sono il Dolomiti Balloonfestival, l’International Choir Festival e il Dolomiti Superbike.
Chi di voi sente il richiamo della montagna? Circondati da ogni lato dalle Dolomiti, a Dobbiaco, in Alto Adige, gli appassionati delle scalate troveranno pane per i loro denti. Monte Serla, Corno di Fana e le Tre Cime sono le principali destinazioni per gli sportivi più appassionati.
I gioiello di Dobbiaco? Il Lago di Dobbiaco risplende nella cornice di imponenti pareti rocciose e boschi, con il suo colore verde smeraldo.
E per i nostri piccoli? Le vacanze a Dobbiaco offrono a tutta la famiglia la possibilità di un incontro ravvicinato con gli animali: il Parco Zoologico vi farà conoscere la flora tipica altoatesina, tra stambecchi, pecore, capre, caprioli, asini, maiali, gufi delle nevi, orsetti lavatori e linci. All’interno del parco troverete anche la Casetta di composizione di Gustav Mahler, l’artista boemo che a Dobbiaco creò alcune delle sue opere più famose.
Consigliata una visita a Castel Herbstenburg e una passeggiata lungo la Via Massimiliano, fiancheggiata da cinque stazioni appartenenti alla più antica Via Crucis del Tirolo.
Nello spazioso Parco Kneipp für mich a Villabassa potrete dedicarvi alle cure Kneipp, la disciplina olistica utile per migliorare la circolazione e combattere stress, disturbi del sonno e vene varicose.

sassellese vinci al volo concorso alto adige mongolfiera

Curiosità: la mongolfiera

La mongolfiera è stato il primo mezzo di trasporto aereo, e sicuramente è l’unico invariato nel tempo. Dai primi voli dei fratelli Mongolfier nel lontanissimo 1783 fino ad oggi, la mongolfiera è rimasta un pallone che utilizza l’aria calda come gas di sollevamento e che sostiene una cesta di vimini, dove trovano posto il pilota e i suoi passeggeri. Naturalmente è cambiato il tipo di bruciatore ed il propellente per alimentarlo, è stata aggiunta la strumentazione di volo (altimetro, variometro, indicatore della temperatura interna del pallone, gps), nonostante ciò la mongolfiera rimane sempre un’affascinante macchina volante d’altri tempi. L’involucro del pallone è costituito oggi da speciali tessuti sintetici antistrappo ad alta resistenza termica e dinamica. La spinta aerostatica viene mantenuta dal bruciatore, che riscalda l’aria all’interno del pallone a temperature tra i 70° e i 100°. Il bruciatore è alimentato con gas propano, un combustibile leggero, sicuro e soprattutto “pulito”, e questo fa sì che il volo in mongolfiera venga considerato da tutti uno sport ecologico. La mongolfiera pertanto può salire e scendere semplicemente aumentando o diminuendo il calore all’interno del pallone; la direzionalità si ottiene variando la quota di volo fino a quando si trova la corrente che spira nella direzione voluta. Un pallone di media dimensione come quelli presenti a Dobbiaco ha un’altezza di 25 metri ed un diametro di 21, con un volume complessivo di 3.000 metri cubi e può portare 5-6 persone. Esistono comunque palloni che arrivano a 25.000 metri cubi in grado di portare fino a 50 persone. La mongolfiera è un aeromobile regolarmente immatricolato ed ha la precedenza in volo su tutti i velivoli. Per poterla quindi pilotare occorre un brevetto di volo che viene rilasciato dal Ministero. Attualmente esistono in Italia tre scuole di volo aerostatico: a Reggio Emilia, Faenza e in provincia di Cuneo. Lo sport aerostatico viene praticato oggi per lo piú da appassionati che si sfidano in gare di precisione, con bersagli prestabiliti in coordinate geografiche o nel tempo.

Partecipa al concorso

Tutto questo vi attira?
Il concorso “Vinci al Volo” di Sassellese continua fino a fine marzo 2020. Avete ancora a disposizione molto tempo per partecipare.
Come fare? Date un’occhiata qui e correte nel supermercato o punto vendita più vicino a voi!

Soggetto promotore: La Sassellese
Durata: dall’1 aprile 2019 al 31 marzo 2020
Montepremi totale: € 9.579,72
Regolamento completo su: www.vincialvolosassellese.it

Torna su

Cliccando su "Accetto" e continuando la navigazione sul sito accetti di utilizzare i cookies. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi